Università di Siena
Centro interdipartimentale di studi Università di Siena
       
 
.

natale1CHIUSURA FESTIVITA' NATALIZIE feste

Si informa che, in occasione delle prossime Feste, la Biblioteca del Centro AMA rimarrà CHIUSA 

dal 22 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018

A tutti i più affettuosi AUGURI DI BUON NATALE  E BUON ANNO! 

babbo natale

La Biblioteca del Centro AMA

Presso il Centro AMA - Palazzo San Niccolò III Piano - Via Roma, 56, Siena  (0577-235633); e-mail: biblioama@unisi.it

                                                                             

Presentazione

Una immagine della biblioteca del centro AMALa Biblioteca del Centro si caratterizza per la sua specificità negli studi della Antropologia del Mondo Antico. La consistenza del patrimonio librario è al momento di circa 10.000 monografie specializzate, con l’aggiunta dei principali strumenti per lo studio dell’antichità classica (lessici, repertori, enciclopedie, etc.) Sono presenti anche alcuni specifici strumenti informatici ai quali possono accedere docenti e studenti, sia del Centro che esterni. Diverse collane, soprattutto di testi classici, come Les Belles Lettres, Loeb, Utet, Bur, Einaudi, sono frutto di donazioni di privati, di enti diversi dall’Università o anche delle stesse Case editrici, con alcune delle quali (Utet, Einaudi) è stata avviata ormai da tempo una stretta collaborazione anche dal punto di vista scientifico, come con altre case editrici (La Nuova Italia, Le Monnier).
La Biblioteca si segnala in particolare per la forte specializzazione in alcune discipline, come:

  • religione e mito
  • sociologia e antropologia
  • storia sociale e antropologia del mondo antico
  • diritto greco e romano
  • tradizioni popolari e folclore
  • linguistica e letteratura greca e latina
  • storia e geografia del mondo antico

Accesso

L'accesso per la consultazione dei testi della Biblioteca è libero. Tutto il materiale bibliografico è disponibile per la consultazione durante l'orario di apertura. Per la consultazione di strumenti elettronici come il Thesaurus Linguae Latinae e Graecae occorre prendere un appuntamento telefonico direttamente con il personale della Biblioteca.

Orario di apertura al pubblico

Durante l'anno accademico la Biblioteca è aperta secondo il seguente orario:

  • lunedì - ore 9.00-17.00
  • martedì - ore 9.00-14.00
  • mercoledì - ore 9.00-17.00
  • giovedì - ore 9.00-14.00
  • venerdì - ore 9.00-14.00
  • sabato - chiuso

Nel periodo dal 15 luglio al 15 settembre la Biblioteca effettuerà solo l'apertura antimeridiana.

Una immagine della biblioteca del centro AMA

Prestito

LIBRI ESCLUSI DAL PRESTITO

Sono esclusi dal prestito:

  • Pubblicazioni anteriori al 1950
  • Pubblicazioni a tiratura editoriale limitata dichiarata
  • Libri di particolare pregio e valore economico
  • Dizionari, Enciclopedie, Atlanti, Carte geografiche, guide e stampe
  • Opere appartenenti a collezioni come Loeb, Les Belles Lettres, Utet, BUR
  • Testi di autori classici in lingua originale con traduzione a fronte (tranne quelli di cui esistano altre copie nella Biblioteca)
  • Grandi commentari a singole opere di autori classici
  • Volumi superiori a 28 cm o inferiori a 15 cm
  • Tutti i volumi che sono stati sottoposti a qualsiasi intervento di restauro
  • Volumi in precarie condizioni
  • Volumi citati nei programmi d’esame e messi in consultazione dai docenti
  • Tesi di dottorato
  • Cataloghi

NORME RELATIVE AL PRESTITO

Una immagine della biblioteca del Centro AMAPer poter accedere al Servizio Prestito è obbligatorio, da parte dell'utente, mostrare il tesserino universitario (badge) oppure un qualunque documento che consenta di verificarne l'esatta identità, altrimenti il prestito non viene effettuato.
Il numero massimo di prestiti contemporanei è di cinque libri per tutti gli utenti. Ai laureandi, dottorandi, specializzandi e borsisti iscritti alla Facoltà di Lettere e Filosofia è consentito un numero più ampio di prestiti, fino a dieci, se autorizzato dalla Direzione della Biblioteca.
La durata del prestito è di un mese, rinnovabile una sola volta per 30 giorni. Non è permesso prendere libri in prestito utilizzando la tessera di un altro utente, a meno che il richiedente non fornisca delega scritta del proprietario della tessera con la motivazione della richiesta. La responsabilità del prestito è esclusivamente individuale: le sanzioni per ritardi nella restituzione, smarrimenti o danneggiamenti sono sempre a carico di chi ha registrato a suo nome il prestito dei libri.
Docenti e ricercatori possono usufruire di agevolazioni nel numero dei prestiti e dei rinnovi.
Eccezioni alla regola possono essere autorizzate soltanto dalla Direzione.
L'utente del servizio prestito che non segue le procedure previste (riempimento dei moduli appositi, inserimento a scaffale della scheda) è sanzionabile con l'esclusione dal prestito per un periodo stabilito dalla Direzione della Biblioteca.

Condizioni materiali delle opere al momento del prestito

All'atto del prestito l'utente è tenuto a controllare le condizioni materiali delle opere, segnalando al personale l'eventuale presenza di sottolineature, scarabocchi, lacerazioni di pagine o altre irregolarità. Il personale, riscontratane l'esistenza, è tenuto ad annotare tali irregolarità al momento del prestito.

Condizioni materiali delle opere al momento della restituzione

Alla restituzione delle opere avute in prestito, l'utente sarà considerato responsabile degli eventuali danneggiamenti o alterazioni delle loro condizioni materiali non fatti riscontrare al personale al momento del prestito. Quando risulti opportuno, all’utente potrà essere richiesto di risarcire il danno mediante la consegna di una copia nuova in sostituzione di quella che risulti danneggiata. Qualora l’utente sia impossibilitato a reperire il nuovo esemplare, si applicheranno le possibilità alternative previste in caso di smarrimento. L’utente che non ottemperi a tale invito entro 30 giorni, potrà essere escluso dal servizio di prestito.

Smarrimento

Una immagine della biblioteca del Centro AMAIn caso di smarrimento il responsabile è tenuto ad acquistare una copia identica della pubblicazione, anche ricorrendo al mercato antiquario. Solo nella dimostrata impossibilità di reperire il volume, l'utente può essere autorizzato dalla Direzione ad acquistare un esemplare di altra edizione della stessa opera, di valore venale non inferiore, oppure a risarcire in denaro il danno, nella misura che sarà stabilita dalla Direzione in base al prezzo desumibile, secondo i casi, dalle quotazioni di mercato o dall'applicazione degli indici di rivalutazione dell'Istat. Nel caso di opere non più disponibili in commercio, se opportuno, potrà essere chiesto come risarcimento l'ammontare della spesa per acquisire una copia (fotocopia, microfilm, ecc.) di esemplari posseduti da altre Biblioteche o da privati.

Mancata restituzione

L'utente che non provveda a restituire, sostituire o risarcire le opere avute in prestito sarà escluso dal servizio di prestito.

Conseguenze dell'impiego di pubblicazioni avute in prestito

E' esclusa qualsiasi responsabilità del Centro AMA per eventuali danni derivanti dall'uso del materiale documentario avuto in prestito.

Catalogo

Il patrimonio librario della Biblioteca del Centro Antropologia e Mondo antico è attualmente di circa 10.000 volumi, in continua espansione. I testi sono inseriti nel Catalogo on-line del Servizio Bibliotecario Senese con la sigla BRS AMA.