UniversitÓ di Siena
Centro interdipartimentale di studi UniversitÓ di Siena
       
     

    Lucia Beltrami

    Curriculum Vitae

    Curriculum scientifico e didattico

    Si Ŕ laureata in Grammatica greca e latina nel 1984 presso la FacoltÓ di Lettere dell'UniversitÓ di Pisa con una tesi intitolata "Incestum/-us: Problemi linguistici e culturali", relatore il Professor Maurizio Bettini. Dal 1986 al 1988 ha frequentato a Pisa i corsi di Dottorato di Ricerca in Filologia greca e latina.

    Nel 1988 ha partecipato al convegno "Tredici secoli di elegia latina" svoltosi ad Assisi dal 21 al 28 novembre, presentando una relazione dal titolo "Properzio 4,41 la colpa della Vestale".

    Nel 1989 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in "Filologia greca e latina" con una tesi dal titolo "L'impudicizia di Tarpeia. Trasgressioni e regole del comportamento femminile a Roma".

    Ha usufruito di una Borsa post-dottorato, presso la FacoltÓ di Lettere e Filosofia dell'Universita' di Siena, per il 1991-2.

    Nel 1994 Ŕ intervenuta al convegno "Figure e vicende femminili in Grecia e a Roma" svoltosi a Pesaro dal 28 al 30 maggio, con una comunicazione dal titolo "Clelia la virgo imperfetta".

    Nel 1996, a seguito di un concorso, ha avuto la nomina a ricercatrice di Letteratura Latina presso la FacoltÓ di Lettere e Filosofia dell'UniversitÓ degli Studi di Siena

    Nel 1996 ha partecipato al colloquio "Pietas e allattamento filiale" tenutosi ad Urbino nei giorni 2 e 3 Maggio, con una comunicazione dal titolo "La pietas e i doveri alimentari 'erga parentes'".

    Nel 2005 Ŕ stata direttrice del Corso di Perfezionamento in Lettere Classiche "Antropologia del mondo antico e storia della tradizione classica" attivato presso il Centro Interdipartimentale di Studi Antropologici sulla cultura antica di Siena alla cui attivitÓ collabora da diversi anni.

    Principali pubblicazioni

    • La clemenza di Augusto, In atti del convegno "Intorno ad Augusto, Roma 19/05/2008", in corso di stampa. 
    • Con G. Picone e L. Ricottilli, Benefattori e beneficati. La relazione asimmetrica nel De beneficiis di Seneca, Palermo Palumbo 2011.
    • Il "De clementia" di Seneca: un contributo per l'analisi antropologica del valore della "clementia", in Clementia Caesaris, Palermo Palumbo 2008, pp. 11-38. 
    • Properzio 4.4. la colpa della Vestale, in "Tredici secoli di elegia latina", Atti del convegno di Assisi 1988, pp. 267-272.
    • Clelia la virgo imperfetta in "Figure e vicende femminili in Grecia e a Roma", pp. 284-273, Urbino 1995.
    • I doveri alimentari erga parentes, in "Pietas e allattamento filiale: la vicenda, l'exemplum, l'iconografia", colloquio di Urbino, 2-3 Maggio 1996, Quattroventi Urbino, 1997, Curatori: Renato Raffaelli, Roberto M. Danese, S. Lanciotti, pp. 73-101.
    • Il sangue degli antenati. Stirpe, adulterio e figli senza padre nella cultura romana, Bari Edipuglia, 1998.

    Principali interessi di ricerca

    Si Ŕ occupata dell'analisi di racconti che hanno per protagonisti personaggi femminili e della normativa che regola il comportamento della donna nella cultura romana.

    Pi¨ recentemente si Ŕ interessata dei doveri alimentari verso i genitori e della nozione di 'stirpe', soffermandosi su vari problemi (antropologici, linguistici, giuridici, etc.) con essa connessi.